Istruzioni per l'uso

Un buon modo per farsi un'idea dell'argomento trattato in questo blog è visionare il documentario "La Moneta come Debito". Per chi volesse approfondire ho stilato una breve lista di fonti sugli argomenti signoraggio/sovranità monetaria. La potete trovare nel post "Bibliografia Essenziale". L'elenco è in costante aggiornamento.

I commenti non sono moderati, siete liberi di esprimervi nel modo che ritenete più opportuno. Ognuno è responsabile del suo pensiero, io rispondo solo delle parole scritte di mio pugno.

Benvenuti,
(ersandro@gmail.com)

Prima di esprimere qualunque dubbio o giudizio vi consiglio di leggere i seguenti post. Potreste trovare le risposte alle vostre domande.

F.a.q.-Parte Prima (Le banche commerciali emettono moneta?)
F.a.q.-Parte Seconda (Da dove prende valore la moneta?)
F.a.q.-Parte Terza (Esiste una soluzione?)

giovedì 28 maggio 2009

Autogol

(Oggi vi propongo la traduzione di un testo che mi è stato indicato da un lettore del blog. Ringrazio chicco per la segnalazione.)

Una delle testimonianze più franche riguardanti il funzionamento del sistema bancario è stata data da Graham F. Towers, Governatore della Banca Centrale del Canada (dal 1934 al 1955), di fronte alla Commissione del Governo Canadese sul Sistema Bancario e Commerciale, nel 1939. La trattazione si sviluppa in 850 pagine. (Standing Committee on Banking and Commerce, Minutes of Proceedings and Evidence Respecting the Bank of Canada, Ottawa, J.O. Patenaude, I.S.O., Printer to the King's Most Excellent Majesty, 1939.) La maggior parte della testimonianza citata è il risultato dell'interrogazione svolta da Mr. "Gerry" McGeer, K.C., ex sindaco di Vancouver, che aveva ben compreso gli elementi essenziali di un sistema basato su di una banca centrale. Qui di seguito sono riportati alcuni passaggi:

D: Non c'è nessun dubbio sul fatto che le banche creino il mezzo di scambio (n.d.t. intende il denaro)?

Mr. Towers: E' così. Quello è lo scopo per cui esistono...Quello è il compito dell'attività bancaria, come quello di una fabbrica d'acciaio è di fabbricare l'acciaio. (p.287)

Il "processo di fabbricazione" consiste nell'eseguire, con penna ed inchiostro o con una macchina da scrivere, una scrittura in un libro contabile. Questo è quanto. (pp. 76 e 238)

Ogni singola volta che la banca concede un prestito (o compra titoli), viene creato nuovo credito bancario - nuovi depositi - nuovo denaro (pp. 113 e 238)

Parlando in senso più ampio, tutto il nuovo denaro proviene da una banca sotto forma di prestito.

Poiché i prestiti sono debiti, nel presente sistema tutto il denaro è debito. (p.459)

D: Quando il Governo presenta alla banca un valore di $1.000.000 in obbligazioni, viene creato denaro per la somma equivalente?

Mr. Towers: Sì.

D: Di fatto viene creato un milione di dollari sotto forma di nuovo denaro?

Mr. Towers: Sì, è così.

D: Attualmente questo è vero anche quando a rivolgersi alla banca sono il comune o la provincia?

Mr. Towers: O il singolo cittadino beneficiario di un prestito.

D: Anche quando un privato cittadino si rivolge alla banca?

Mr. Towers: Sì. 

D: Quando chiedo in prestito $100 da una banca come privato cittadino, la banca esegue una scrittura contabile e c'è un incremento di $100 nei depositi di quella banca, nel totale dei depositi di quella banca?

Mr. Towers: Sì. (p. 238)

D: Mr. Towers, quando permette al sistema delle banche commerciali di emettere depositi bancari che, con la pratica di usare assegni che è in voga al giorno d'oggi, costituiscono il mezzo di scambio con il quale vengono effettuati, suppongo, circa il 95% delle transazioni per affari pubblici e privati, virtualmente sta permettendo alle banche di emettere un sostitutivo per il denaro, giusto?

Mr. Towers: In questo senso, sì, i depositi bancari sono effettivamente denaro.

D: In questo senso sono effettivamente denaro, ma, di fatto, non sono denaro ma credito, scritture contabili utilizzate come sostitutivo per il denaro?

Mr. Towers: Sì.

D: Quindi autorizziamo le banche ad emettere un sostitutivo per il denaro?

Mr. Towers: Sì, ritengo che questa sia un'affermazione corretta riguardo al sistema bancario. (p. 285)

D: il 12% del denaro utilizzato in Canada viene emesso dal Governo tramite la Zecca e la Banca del Canada, e l'88% viene emesso dalle banche commerciali canadesi basandosi sulle riserve emesse dalla Banca del Canada?

Mr. Towers: Sì.

D: Ma se l'emissione di liquidità e denaro è un'importante prerogativa del governo, allora quella prerogativa è stata trasferita per l'88% dal governo al sistema delle banche commerciali?

Mr. Towers: Sì. (p. 286)

D: Mi può dire perché un Governo con il potere di emettere denaro dovrebbe cedere tale potere ad un monopolio privato e, quindi, prendere in prestito ciò che il parlamento può creare da sé, fino al punto di arrivare ad una bancarotta nazionale?

Mr. Towers: Se il parlamento volesse modificare il modo in cui opera il sistema bancario, ciò sarebbe sicuramente in suo potere. (n.d.t. per i paesi aderenti all'unione europea, dopo l'adozione dell'euro e l'istituzione della BCE, ciò non è più vero.)

D: Dal momento che siamo preoccupati per la guerra, per difendere la nazione non ci saranno difficoltà nell'aumentare i mezzi di finanziamento, a prescindere dall'ammontare di cose che sarà necessario fare?

Mr. Towers: Il limite delle possibilità dipende dagli uomini e dalle materie prime.

D: E nel caso in cui avessimo abbondanza di uomini e materiali, non ci sarebbero difficoltà per il sistema bancario attuale nel mettere a disposizione il mezzo di scambio necessario a mettere gli uomini e le materie prime al lavoro per difendere il regno?

Mr. Towers: Sì, è così. (p. 649)

D: Converrebbe sul fatto che qualunque cosa fisicamente possibile e desiderabile può essere resa finanziariamente possibile?

Mr Towers: Certamente. (p. 771)


Ognuno tragga le sue conclusioni.

Saluti,
Alessandro Bono.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie Alessandro, molto interessante questo articolo. Me lo copio per postarlo in una discussione che stò facendo con dei indotrinattissimi studenti di economia... Chissà cosa verrà fuori questa volta, forse che il sig. Towers era sotto l'influsso di un intelligenza aliena...
Complimenti per il blog, S. Gesell

ErSandro ha detto...

Grazie per i complimenti.

Se ti può aiutare ti consiglio anche di utilizzare il post "F.a.q. parte prima" (lo trovi linkato nelle "istruzioni per l'uso" del blog) che contiene link e riferimenti a fonti ufficiali.

Se può essere d'aiuto usa pure il video "Il libro di economia ed il signoraggio" che puoi trovare sul mio canale youtube.

Saluti,
Alessandro.

Anonimo ha detto...

Bravo Sandro, è una testimonianza importante, una breve intervista a un governatore di una banca centrale che senza troppi giri di parole arriva diretto al nocciolo del problema e dice apertamente come stanno le cose.
Da conservare (soprattutto nella nostra memoria, non solo quella del PC).
Grazie per questo contributo.
Un saluto,
Eugenio "genioboy"