Istruzioni per l'uso

Un buon modo per farsi un'idea dell'argomento trattato in questo blog è visionare il documentario "La Moneta come Debito". Per chi volesse approfondire ho stilato una breve lista di fonti sugli argomenti signoraggio/sovranità monetaria. La potete trovare nel post "Bibliografia Essenziale". L'elenco è in costante aggiornamento.

I commenti non sono moderati, siete liberi di esprimervi nel modo che ritenete più opportuno. Ognuno è responsabile del suo pensiero, io rispondo solo delle parole scritte di mio pugno.

Benvenuti,
(ersandro@gmail.com)

Prima di esprimere qualunque dubbio o giudizio vi consiglio di leggere i seguenti post. Potreste trovare le risposte alle vostre domande.

F.a.q.-Parte Prima (Le banche commerciali emettono moneta?)
F.a.q.-Parte Seconda (Da dove prende valore la moneta?)
F.a.q.-Parte Terza (Esiste una soluzione?)

martedì 26 febbraio 2008

La mia soluzione al problema

Sono ormai alcuni mesi che studio il problema del signoraggio. Fin da subito ho sentito l'esigenza di condividere le mie nuove conoscenze con amici e conoscenti cercando di spiegare l'argomento e di confrontare diversi punti di vista. Delle persone con cui ho avuto modo di parlare, in molte mi hanno prestato attenzione. Nella maggior parte dei casi ho trovato disponibilità e comprensione in un primo momento, seguite poi da un immediato disinteresse e, alla lunga, anche da un certo grado di insofferenza.

Credo che la giustificazione di questo atteggiamento sia nel fatto che le persone comuni sono ormai portate all'accettazione. Questo perché pensano di non poter fare nulla. Infatti la domanda che più spesso mi viene posta è: "Ok, hai ragione e ti credo, ma io, cosa ci posso fare?". A poco serve parlare di moneta alternativa e di Simec, le persone si sentono impotenti di fronte alle lobby di potere, in particolare a quella dei banchieri. 

Ed hanno ragione.

Sono profondamente convinto del fatto che il sistema bancario non possa essere combattuto. Allora perché mi prendo la briga di scrivere su di un blog, e soprattutto perché mi attiro le antipatie delle persone facendogli la cosiddetta "capa tanta" parlando di signoraggio e debito truffaldino ogni piè sospinto?

Perché, nonostante tutto, sono decisamente ottimista.

Credo che l'attuale sistema economico abbia già al suo interno radicato il seme che lo porterà all'autodistruzione. Più volte ho sottolineato che il modello su cui basiamo le nostre economie non è sostenibile nel lungo periodo. Ed è proprio a questo punto che entriamo in ballo noi intesi come comunità. Sono i nostri comportamenti e le nostre azioni che decidono quanto potrà andare avanti il sistema.

Ecco quello che possiamo fare, accelerare i tempi. Basta con i palliativi e le cure che non fanno altro che rendere più penosa l'esistenza del malato, stacchiamo la spina e facciamolo in fretta. Questa condotta può essere portata avanti in modo molto semplice, anche se richiede parecchi sacrifici. Dobbiamo alzare la testa e dire un secco e deciso NO al debito. Basta con i mutui, basta con le rate, basta con le carte di credito, preferisco avere poco e vivere in affitto, ma senza dover chiedere niente a nessuno. "Non esiste la dignità gratuita" diceva il mai troppo compianto prof. Auriti, ed aveva ragione da vendere.

Ormai avete capito che il reddito da signoraggio può esistere solo nella misura in cui viene chiesto denaro in prestito. E' vero che la banca crea denaro a suo piacimento, ma solo se c'è qualcuno che si indebita per averlo. Niente richiesta di prestito, niente reddito da signoraggio.

La linea dura contro l'indebitamento è tanto più efficace quante più sono le persone che la adottano. Bisogna essere in tanti. Una volta che il sistema avrà collassato dovrà per forza di cose essere riformato. Si tratta di dare il colpo di grazia ad un animale agonizzante, in pratica di un gesto pietoso.

Prepariamoci a stringere la cinta, perché tempi duri si prospettano all'orizzonte, ma ricordate che più si scende in basso, più si potrà volare in alto.

Io ho bandito il debito dalla mia vita, voi cosa avete intenzione di fare?

2 commenti:

MagicLakeComo ha detto...

hai ragione, questo forse è l'unico modo per "sabotare" questo sistema !

antonio . miletti *chicciola* tin.it ha detto...

D' accordissimo con te, ormai da oltre un anno studio questa cosa, chiedo e cerco di capire. Ufficialmente nessuno risponde, ovviamente. Non ho piu' fatto un finanziamento e ho estinto quelli che avevo(non certo con facilita'). Ma credo che la cosa fondamentale sia informare e chiedere a personalita' riconosciute. Faccio il programmatore e vorrei fare un sito per raccogliere documentazione (non diatribe e battibecchi) solo documentazione e commenti validi, proposte ecc... per aiutare tutti a capirne di piu' finche', una volta appurata la "giusta verita'" e non la "verita' legale" relativamente al signoraggio, non rimanga piu' la possibilita' per alcuno dichiarare "Non avevo idea fosse cosi'". Mi permetto di suggerire, a chi volesse approfondire il film "el concursante" e il documentario "zeitgeist", ambedue sono reperibili in rete con sottotitoli in italiano. Ovviamente in rete trovate molte altre cose semplicemente cercando con Google.