Istruzioni per l'uso

Un buon modo per farsi un'idea dell'argomento trattato in questo blog è visionare il documentario "La Moneta come Debito". Per chi volesse approfondire ho stilato una breve lista di fonti sugli argomenti signoraggio/sovranità monetaria. La potete trovare nel post "Bibliografia Essenziale". L'elenco è in costante aggiornamento.

I commenti non sono moderati, siete liberi di esprimervi nel modo che ritenete più opportuno. Ognuno è responsabile del suo pensiero, io rispondo solo delle parole scritte di mio pugno.

Benvenuti,
(ersandro@gmail.com)

Prima di esprimere qualunque dubbio o giudizio vi consiglio di leggere i seguenti post. Potreste trovare le risposte alle vostre domande.

F.a.q.-Parte Prima (Le banche commerciali emettono moneta?)
F.a.q.-Parte Seconda (Da dove prende valore la moneta?)
F.a.q.-Parte Terza (Esiste una soluzione?)

venerdì 23 ottobre 2009

Thomas Sankara

Oggi vi propongo un discorso di Thomas Sankara.

Di lui non si parla praticamente più poiché Blaise Campaorè, l'ex compagno che lo ha tradito e che attualmente è presidente del Burkina Faso, ha messo in atto una campagna di damnatio memoriae.

Per sapere di chi stiamo parlando: http://it.wikipedia.org/wiki/Thomas_Sankara







Altre informazioni su come Banca Mondiale e Fondo Monetario agiscono ed hanno agito in passato le potete trovare nel libro "Confessioni di un sicario dell'economia" di John Perkins.

Un saluto,
Alessandro Bono

12 commenti:

dmonax ha detto...

Le armi vengono usate contro africani: è proprio lo scopo per cui gliele vendono.. Li mettono gli uni contro gli altri. E intanto, a questi paesi "poveri", gli sottraggono le risorse e li riempono di debito, non permettendogli di costruire e svilupparsi.

"Le braccia ci sono", come dice Sankara, ma si occupano del servizio del debito..

ErSandro ha detto...

Tanto per non dimenticare le ricadute "reali" del sistema della moneta-debito.

Grazie per l'intervento,
Alessandro

menohopiusono ha detto...

Gran bel discorso: chiaro, preciso, anticipatore. Non mi meraviglio che sia stato ammazzato. I capi di stato corrotti hanno una vita media decisamente più alta. Sentendo la frase sulle armi mi sono ricordato che mi sto convincendo che certe cose basilari tipo "divide et impera" dovrebbero essere spiegate a scuola. Possibile che la società diventi sempre più settaria? E gli strumenti e i processi di chi ha il potere sono sempre gli stessi da migliaia di anni. E poi il potere richiede collaborazione; (almeno in un certo senso) c'è sempre un'altra possibilità, come persone come Sankara dimostrano (spesso pagando con la vita). Grazie per avermi fatto conoscere questa "storia". A proposito: che pensi di Chavez?

Ciao

Filippo

osva ha detto...

Non sapevo neanche dell'esistenza di questo personaggio: potere dell'informazione!!! Il discorso è veramente molto bello, lucido semplice, di quella semplicità che agli economisti non piace, perchè risolve i problemi subito e bene.

Anonimo ha detto...

Nel 2007 questi due video erano presenti nel sito di arcoiris.
http://www.arcoiris.tv/index.php
Grande uomo, Thomas Sankara. Soprattutto quando dice che non pagando il debito, i finanziatori non moriranno, mentre pagandolo, il popolo africano morirà. Non pagare il debito non è quindi nemmeno una questione morale e non è nemmeno una questione di onore.

Grazie Alessandro per averli riproposti.
Un saluto
Roberto

ErSandro ha detto...

Grazie a te Filippo. Su Chavez ho un'opinione ambivalente. E' vero che si tratta di una delle poche persone che si è opposta al potere economico dominante, ma non credo che l'abbia fatto per filantropia o per amore del suo popolo. Più lo vedo (senza commento la comparsata veneziana) e più mi convinco che si tratta di una persona che vuole levare la frusta all'aguzzino per poterne rivendicare la proprietà e l'utilizzo.

osva: si tratta dei grandi personaggi che la storia "dimentica". Pensa che uno studente di ingegneria crede che il Tesla sia solo un'unità di misura...

Roberto: grazie a te. Certe cose sono talmente ovvie che pare assurdo doverle dire.

Saluti,
Alessandro

Alessandro Pivetti ha detto...

Non conoscevo THomas Sankara ma più si cammina e più si incontrano persone meravigliose...ma ci avete fatto caso spesso queste persone sono decedute per omicidio...
Sankara è uno dei tanti della storia oggi, nel tg hanno parlato del reincontro di bush padre, koll e gorbaciov come di vecchi compagni che hanno permesso la caduta del muro...per la libertà...quando non sanno cosa dire parlano della libertà ma non specificano mai di chi forse sottointendono quella delle banche.

ChriX ha detto...

Sankara è riuscito nelle sue promesse di aumentare il grano e lacqua pro capite per tutti, i suoi ministri dovevano viaggiare sulle renault 4 ed erano obbligati a comprare biglietti aerei di classe turistica per i viaggi di stato.
E' stato un grand'uomo che sapeva di dover morire a causa della sua politica che contrastava gli interessi delle ...

Consiglio vivamente di guardare questo documentario di rai 3, la seconda parte (se non sbaglio)di "Ombre Africane" parla di Sankara e di tutti i giochini che ci stanno dietro alla sua morte.

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a4f0fcec-3f85-497e-8000-9e6a6f1dec9d.html?p=0

ErSandro ha detto...

Alessandro, non è mai troppo tardi per imparare e conoscere grandi uomini come questo.

Chrix, grazie per la segnalazione.

Saluti,
Alessandro

Giada ha detto...

Grazie per aver pubblicato questo discorso. Per fortuna esiste la rete, altrimenti non avrei mai conosciuto le parole di Sankara.Un saluto

ErSandro ha detto...

Grazie a te per essere passata.

Un saluto,
Alessandro

Samuel ha detto...

Per certi aspetti commovente, per altri incoraggiante e per altri, invece, demotivante. E' commovente perché (almeno secondo me) ho visto un uomo solo che a gran voce ha provato a dare una svolta non solo all'Africa ma anche al resto del mondo, ma in pochi l'hanno ascoltato veramente. E' incoraggiante perché trascinato dal suo carisma, decidi che puoi fare qualcosa anche tu per cambiare, a cominciare da te stesso; allora prendi coraggio e t'incazzi (passatemi il termine) per tutte le ingiustizie che il mondo vive quotidianamente. E' demotivante perché conosciamo tante nozioni di storia, di geografia etc, etc ma a scuola certe cose non te le vengono a dire, devi sperare di avere la fortuna di incappare in blog come questi. Ora ditemi dove sta la libertà dove se dici la verità ti sopprimono e sopprimono i tuoi pensieri e le tue idee. Dove l'informazione è minuziosamente selezionata e ci viene propinata come omogenizzati e noi non siamo altro che bambini seduti in un seggiolone, pronti, con la bocca aperta per la pappa pronta.