Istruzioni per l'uso

Un buon modo per farsi un'idea dell'argomento trattato in questo blog è visionare il documentario "La Moneta come Debito". Per chi volesse approfondire ho stilato una breve lista di fonti sugli argomenti signoraggio/sovranità monetaria. La potete trovare nel post "Bibliografia Essenziale". L'elenco è in costante aggiornamento.

I commenti non sono moderati, siete liberi di esprimervi nel modo che ritenete più opportuno. Ognuno è responsabile del suo pensiero, io rispondo solo delle parole scritte di mio pugno.

Benvenuti,
(ersandro@gmail.com)

Prima di esprimere qualunque dubbio o giudizio vi consiglio di leggere i seguenti post. Potreste trovare le risposte alle vostre domande.

F.a.q.-Parte Prima (Le banche commerciali emettono moneta?)
F.a.q.-Parte Seconda (Da dove prende valore la moneta?)
F.a.q.-Parte Terza (Esiste una soluzione?)

sabato 22 dicembre 2007

Lo sapevate...?

...che in realtà la banca d'Italia è una società per azioni che va sotto il nome di Bankitalia S.p.a.?

...che all'origine il debito pubblico è nei confronti di privati e che per sua natura non può essere estinto?

...che ormai la quasi totalità degli investimenti viene finanziata con soldi ottenuti tramite l'indebitamento degli imprenditori, e non con i loro risparmi?

...che nel momento in cui vi concede un mutuo la banca diventa più ricca perché crea soldi dal nulla?

...che Lincoln e Kennedy prima di morire avevano stampato banconote dello stato?

...che la proprietà della moneta all'atto di emissione è attribuita alla Banca Centrale non dalla legge, ma solo dalle procedure?

...che il signoraggio non è un argomento nuovo, ma ne parlano da centinaia di anni?

...che un tempo qualunque prestito ad interesse era assimilabile all'usura?

...che la deflazione e l'inflazione potrebbero sparire domani se la moneta venisse gestita in modo oculato?



Ovviamente non vi chiedo di credermi sulla parola e vi invito a verificare quello che ho scritto. Ma non chiedete all'amico economista o allo zio che lavora in banca. Controllatele da soli le fonti, anche se pensate che stia dicendo la verità. Un'idea viene accettata integralmente solo quando ci si arriva da soli. Allora potrete parlare con chi avete di fronte convinti di quello che dite, e non perché "...ci sono su Internet dei tipi che dicono delle cose strane". Possiamo scegliere, facciamolo da soli.



5 commenti:

stiv ha detto...

bellissimo tutto il blog, ma questo commento finale è una perla di rara saggezza!

Ale ha detto...

a proposito di fonti...mi indicheresti una sbrodolata di fonti, saggi, libri da consultare in materia.
Grazie

Anonimo ha detto...

Ciao,
una cosa. bakitalia non è una società per azioni. Ma una società di diritto pubblico.
Tra l'altro nel documento con l'elenco dei partecipanti al capitale (diffuso su signoraggio.com) si nota come i partecipanti abbiano delle quote e non delle azioni, parecchio strano per una spa!!!!

ciao
pedro

ErSandro ha detto...

Pedro, hai ragione. Questo post l'ho scritto più di un anno fa e devo ammettere che all'epoca la mia conoscenza dell'argomento era più superficiale di adesso. Volevo sottolineare il fatto che la proprietà della Banca d'Italia è di privati, ma l'ho fatto in modo impreciso.

Comunque ho pubblicato altri post su questo istituto in cui non ho ipetuto l'errore.

Grazie per la puntualizzazione.

Un saluto,
ErSandro

Anonimo ha detto...

tutto bello, ma.....la soluzione a tutto questo?
Dino